[singlepic id=135 w=350 h=250 float=left]Fondalmentalmente la Seconda Dimensione ha la stessa identica morfologia della Terza. Le differenze, naturalmente, iniziano solo quando si parla di chi abita ed amministra i territori.

La zona principale, economicamente più ricca, più popolata e più avanzata, è sommariamente la zona che nella Terza Dimensione viene chiamata Europa, e che nella Seconda Dimensione corrisponde alla Confederazione degli Stati Alleati.
La zona meno popolata della Confederazione degli Stati Alleati è quella di Jirdar, chiamata il polmone verde della Confederazione. A Jirdar c’è la più grande foresta vergine dove si narra sia stata edificata la capitale degli elfi. Questa foresta è talmente fitta e grande che non è mai stata esplorata nella sua interezza.
La seconda zona meno popolata nella Confederazione, è invece quella che si trova all’estremo sud del regno di Samirien, particolarmente caratterizzata da distese di deserti.
Al di fuori della Confederazione, vi sono centinaia di piccoli regni, imperi e principati, che poco possiedono in fatto di risorse ed influenza dal punto di vista politico se non quello di amministrare loro stessi.

La zona che nella Terza Dimensione corrisponde alla Russia, nella Seconda Dimensione è quasi del tutto deserta, e le sue terre inospitali sono spesso descritte nelle leggende come popolate da animali feroci del tutto estranei al resto del mondo. Alcuni dicono che in quei territori deserti, sicure di non essere inseguite in quanto inospitali, si siano rifugiate le chimere create durante la guerra di epurazione della razza, esseri viventi creati unendo parti appartenenti ai corpi di elfi, animali ed umani. Queste leggende, unite alla particolare inospitalità della zona, hanno portato il territorio ad essere quasi del tutto privo di popolazione.
La zona che nella Terza Dimensione corrisponde al nuovo continente, nella Seconda Dimensione è popolata da esseri umani primitivi, ignoranti e violenti. Quando, un centinaio di anni addietro, Akrem, ancora uno stato a se stante e non parte dell’Alleanza degli Stati Costieri, mandò una spedizione oltre oceano per verificare la presenza di nuovi territori, la spedizione non fece ritorno. Alla seconda spedizione, avvenuta all’incirca un paio di anni dopo la prima, i sopravvissuti tornarono portando con sé storie di esseri umani terribilmente violenti e del tutto inospitali. Unito al fatto che la terra oltre oceano non sembrava offrire niente di più se non deserti di sabbia o deserti di ghiaccio, la Confederazione degli Stati Alleati, circa 35 anni fa, e quindi come una delle prime direttive indette dopo la grande guerra di epurazione della razza, decise di vietare qualsiasi viaggio e contatto coi popoli della nuova terra, tagliandoli fuori da ogni tipo di vita comune.